Soggiorni di studio all’estero

I soggiorni prolungati di studio all’estero sono esperienze cui viene riconosciuto un alto valore educativo.

Perché riescano bene è necessaria la collaborazione fra le tre parti interessate:

  1. l’istituto italiano
  2. l’istituto estero
  3. lo studente e la famiglia

Prima della partenza

Lo studente comunica al Consiglio di Classe:

  • periodo e durata del soggiorno
  • tipologia di scuola, con attestazione del riconoscimento della stessa da parte dello stato ospitante, possibilmente con dichiarazione del Consolato competente.
  • programmi dei corsi all’estero, nella scelta dei quali saranno privilegiati quelli che hanno attinenza con le discipline studiate in Italia.
  • firma il contratto formativo (Contratto Formativo Liceo Orazio – All. E)
  • sostiene le prove relative a eventuali giudizi sospesi

Il Consiglio di Classe

  • esprime parere orientativo prendendo in considerazione: personalità, grado di autonomia, motivazioni, valutazioni scolastiche (appare opportuno escludere gli alunni frequentanti l’ultimo anno dei corsi di studio, in quanto preparatorio agli esami di Stato)
  • consegna allo studente i programmi definiti dai dipartimenti, evidenziando i contenuti essenziali che, al rientro dello studente, saranno oggetto del colloquio (All. A)
  • individua un tutor, che avrà il compito di mantenere i contatti con lo studente durante la permanenza all’estero

Il Dirigente Scolastico rilascia il nulla-osta

Al rientro

Lo studente

  • fornisce la documentazione relativa alla valutazione di fine periodo rilasciata dall’istituto estero anche ai fini del computo delle ore di ASL
  • sostiene il colloquio integrativo e riferisce al Consiglio di classe sulla propria esperienza di studio all’estero

Il Consiglio di Classe

  • procede al colloquio per quelle discipline non oggetto di valutazione da parte dell’istituto estero (in nessun caso si procede a esami di idoneità, che non sono previsti dalla normativa: il colloquio si svolgerà nel corso dei consigli di classe successivi alla data del rientro – novembre o marzo)
  • In sede di scrutinio, attribuisce il credito scolastico tenendo conto della valutazione espressa dall’istituto estero, secondo le tabelle comparative (All. B) e degli esiti del colloquio integrativo

Materiali

Contratto formativo

Voti
UK/Canada

Tabella di conversione dei voti UK e Canada
Scarica

Voti
USA

Tabella di conversione dei voti UK e Canada
Scarica

Contratto formativo

Torna su