Ultima modifica: 5 Giugno 2020

Logo Repubblica Italiana

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

LICEO GINNASIO STATALE

“ORAZIO

Via Alberto Savinio, 40 – 00141 – ROMA — Tel. 06/121125256 Fax. 06/868.91.473 C.F. 80258390584

Mail: rmpc150008@istruzione.it – Pec: rmpc150008@pec.istruzione.it


  • Agli studenti
  • Alle loro famiglie
  • Ai docenti
  • Al personale ATA

COMUNICAZIONE SULLE MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE RELATIVE AGLI ESAMI DI STATO 2019-20

Premessa

Le misure di seguito adottate saranno oggetto di monitoraggio e, ai fini di eventuali ulteriori implementazioni, terranno conto dell’evoluzione della dinamica epidemiologica e delle indicazioni fornite dalle autorità competenti.

Misure di pulizia, di igienizzazione e di prevenzione

I locali destinati all’effettuazione dell’esame di stato e/o funzionali ad esso:

  • nella sede centrale (androne, corridoi, bagni, uffici di segreteria, presidenza, sala docenti, laboratorio informatico, laboratorio fisica/chimica aula magna, due palestre, locale ad uso infermieristico);

  • nella sede Via C. Spegazzini (androne, corridoi, bagni, palestra, sala docenti, laboratorio informatico, laboratorio fisica/chimica);

  • nella sede di Isola Bella (androne, corridoi, bagni, sala docenti, laboratorio informatico)

saranno oggetto in via preliminare di una pulizia approfondita con detergente neutro di superfici. Nella pulizia approfondita, con detergente igienizzante specifico per superfici con alcool almeno al 70% seguendo le istruzioni per l’uso fornite dal produttore, verrà posta particolare attenzione alle superfici più toccate quali maniglie e barre delle porte, delle finestre, sedie e braccioli, tavoli/banchi/cattedre, interruttori della luce, corrimano, rubinetti dell’acqua, pulsanti dell’ascensore, chiavi.

La pulizia dei bagni, lavandini e servizi igienici, deve essere eseguita con cura ogni volta che vengono utilizzati.

Al termine di ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana) verranno effettuate le quotidiane operazioni di pulizia assicurando misure specifiche di pulizia delle superfici (lavaggio pavimenti) e degli arredi/materiali scolastici utilizzati nell’espletamento della prova.

Saranno resi disponibili prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica) per i candidati e il personale della scuola, in più punti dell’edificio scolastico e, in particolare, all’esterno dell’ingresso principale della sede e all’esterno dell’ingresso per l’accesso al locale destinato allo svolgimento della prova d’esame per permettere l’igiene frequente delle mani. All’interno del locale dove si svolge l’esame sarà disponibile gel igienizzante.

Inoltre a tutto il personale che accede all’istituto nei giorni dell’esame sarà fornita una mascherina chirurgica che verrà sostituita ad ogni sessione di esame.

Il personale impegnato nelle attività di pulizia deve indossare i dispositivi forniti (guanti, mascherina). Il materiale di pulizia deve essere adeguatamente pulito alla fine di ogni sezione di pulizia. L’igiene delle mani deve essere eseguita ogni volta che vengono rimossi DPI come guanti. Il materiale di scarto prodotto durante la pulizia deve essere collocato nei rifiuti indifferenziati. Dopo ogni singola operazione i collaboratori scolastici cambieranno i guanti dopo aver igienizzato le mani.

Organizzazione dei locali scolastici e misure di prevenzione per lo svolgimento dell’esame

Tutti coloro che entrano nell’istituto dovranno dichiarare:

  •  l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di avvio delle procedure d’esame e nei tre giorni precedenti;

  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;

  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Tale dichiarazione sarà resa attraverso un’autocertificazione che dovrà essere compilata ogni mattina.

Il modello per l’autocertificazione da compilare è reso disponibile su un apposito banco posto all’esterno dell’ingresso principale delle sedi.

Al fine di prevenire gli assembramenti di persone in attesa fuori dei locali scolastici e per consentire una presenza per il tempo minimo necessario viene predisposto un calendario delle prove con la seguente scansione oraria, un candidato ogni: 1 ora e 15 minuti a partire dalle ore 8.00.

Sempre al fine di evitare assembramenti, il candidato che deve sostenere la prova aspetterà negli spazi esterni dell’istituto l’uscita del candidato precedente prima di accedere all’edificio.

Tenendo conto delle caratteristiche strutturali dell’edificio scolastico, sulla base delle indicazioni del RSPP, e al fine di prevenire il rischio di interferenza tra i flussi in ingresso e in uscita, viene individuata la seguente modalità organizzativa:

sede centrale

aula magna (A-F)

l’ingresso è individuato nella porta esterna adiacente al punto di ristoro, l’uscita nella porta esterna dislocata nella parete opposta (vedi piantina)

palestra A sulla dx (B-C)

l’entrata avviene dalla porta principale della scuola e l’uscita è individuata nella porta esterna che si affaccia sul campetto, con segnalazione tramite strisce adesive dei percorsi (vedi piantina)

palestra B di fronte (D-H)

l’entrata avviene dalla porta principale della scuola e l’uscita è individuata nella porta esterna che si affaccia sul campetto, con segnalazione tramite strisce adesive dei percorsi (vedi piantina)

sede Via C. Spegazzini

palestra (E-G)

l’entrata è individuata nella porta interna che si affaccia sull’androne, l’uscita attraverso la porta di sicurezza in corrispondenza degli spogliatoi della palestra, con segnalazione tramite strisce adesive dei percorsi (vedi piantina)

sede Isola Bella

aula adiacente alla sala docenti (I-Q)

l’entrata avviene in corrispondenza dell’ingresso della scuola e l’uscita attraverso la porta di sicurezza esterna situata lungo il corridoio, con segnalazione tramite strisce adesive dei percorsi (vedi piantina)

I locali scolastici (sufficientemente ampi da consentire il distanziamento di seguito specificato e dotati di finestre per favorire il ricambio d’aria) da destinare allo svolgimento dell’esame sono quindi i seguenti:

sede centrale – aula magna, due palestre;

sede Via C. Spegazzini – palestra;

sede di Isola Bella – aula adiacente alla sala docenti.

In detti locali l’assetto di banchi/tavoli e di posti a sedere destinati alla commissione dovrà garantire un distanziamento – anche in considerazione dello spazio di movimento – non inferiore a 2 metri; anche per il candidato dovrà essere assicurato un distanziamento non inferiore a 2 metri (compreso lo spazio di movimento) dal componente della commissione più vicino.

Le stesse misure minime di distanziamento saranno assicurate anche per l’eventuale accompagnatore ivi compreso l’eventuale Dirigente tecnico in vigilanza.

La commissione assicurerà all’interno del locale di espletamento della prova la presenza di ogni materiale/sussidio didattico utile e/o necessario al candidato (un portatile, fogli di carta, penna).

I collaboratori scolastici provvederanno a disinfettare detto materiale dopo ogni colloquio d’esame qualora sia stato utilizzato dal candidato.

I locali scolastici di seguito indicati:

  • sede centrale – locale uso infermieristico

  • sede Via C. Spegazzini – ufficio di vicepresidenza

  • sede Isola Bella – Un’aula al piano terra distante dal locale dove si svolge l’esame e vicina all’uscita di sicurezza esterna

vengono individuati quali ambienti dedicati all’accoglienza e isolamento di eventuali soggetti (candidati, componenti della commissione, altro personale scolastico) che dovessero manifestare una sintomatologia respiratoria e febbre. In tale evenienza il soggetto verrà immediatamente invitato a recarsi nel predetto locale in attesa dell’arrivo dell’assistenza necessaria attivata secondo le indicazioni dell’autorità sanitaria locale. Verrà altresì dotato immediatamente di mascherina chirurgica qualora dotato di mascherina di comunità.

I distributori di merende e acqua non dovranno essere attivati.

Non dovranno essere utilizzati condizionatori e/o ventilatori. Saranno tenute aperte le finestre e le porte al fine di garantire il regolare ricambio dell’aria.

La collocazione delle postazioni dei commissari, del candidato e dell’eventuale accompagnatore verrà segnalata con nastro adesivo sul pavimento. Non è consentito dislocare diversamente le postazioni. Ogni commissario occuperà la medesima postazione per tutto il periodo degli esami.

La sedia del candidato e il banco e la sedia del visitatore saranno igienizzate dopo ogni colloquio.

I componenti della commissione dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici mascherina chirurgica che verrà fornita dall’istituto e che fornirà anche il ricambio dopo ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana).

Il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici una mascherina chirurgica o di comunità di propria dotazione; si definiscono mascherine di comunità “mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso”. Per favorire lo svolgimento dell’esame agli studenti con disabilità certificata sarà consentita la presenza di eventuali assistenti (es. OEPA, Assistente alla comunicazione); in tal caso per tali figure, non essendo possibile garantire il distanziamento sociale dallo studente, è previsto l’utilizzo di guanti oltre la consueta mascherina chirurgica.

Solo nel corso del colloquio il candidato potrà abbassare la mascherina assicurando però, per tutto il periodo dell’esame orale, la distanza di sicurezza di almeno 2 metri dalla commissione d’esame.

Anche per tutto il personale non docente, in presenza di spazi comuni con impossibilità di mantenimento del distanziamento, è necessario indossare la mascherina chirurgica.

I componenti della commissione, il candidato, l’accompagnatore e qualunque altra persona che dovesse accedere al locale destinato allo svolgimento della prova d’esame dovranno procedere all’igienizzazione delle mani in accesso.

Vigilanza sanitaria

Al fine di vigilare su eventuali sintomatologie COVID-19 che si dovessero manifestare nella sede d’esame, verranno attivati i protocolli sanitari previsti dalla normativa vigente attraverso la presenza fisica del personale della Croce Rossa, se verrà fornita tale opportunità alle scuole in attuazione di quanto previsto dalla Convenzione MI-CRI e dai piani d’intervento regionali. Si è provveduto altresì a nominare il medico competente.

In riferimento all’adozione di misure specifiche per i lavoratori nell’ottica del contenimento del contagio da SARS-CoV-2 e di tutela dei lavoratori “fragili”, per quanto riguarda i commissari, la dirigente scolastica, sulla base delle documentazioni mediche prodotte dagli interessati, identifica i docenti che, in quanto “lavoratori fragili”, per come individuati ai sensi del paragrafo “Misure specifiche per i lavoratori” del Documento tecnico sulla rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico per lo svolgimento dell’esame di Stato nella scuola secondaria di secondo grado”, debbono poter utilizzare la modalità di cui all’articolo 26, comma 1, lett. c). la dirigente comunicherà l’elenco dei suddetti lavoratori al presidente di commissione per l’adozione delle misure di cui al citato articolo.

Informazione e formazione

Delle misure di prevenzione e protezione di cui al presente documento, la Dirigente Scolastica assicurerà adeguata comunicazione alle famiglie, agli studenti, ai componenti della commissione, ai lavoratori della scuola da realizzare con le seguenti modalità: sito web della scuola, supporto fisico all’ingresso della scuola e nei principali ambienti di svolgimento dell’Esame di Stato.

Su proposta della DS, d’intesa con il medico competente, il RSPP e il RLS, sono promosse attività di formazione in grado di coinvolgere tutto il personale interessato anche in modalità online, sull’uso dei DPI e sui contenuti del Documento tecnico scientifico. Inoltre ci si potrà avvalere anche del supporto per la formazione previsto dalla convenzione con la Croce Rossa e dai piani d’intervento regionale.

Le attività di formazione si svolgeranno secondo le seguenti modalità:

-attività formativa condotta dal RSSP;

– percorso formativo on line “Torniamo a scuola in… SICUREZZA” (corso di formazione per gli addetti alle pulizie per il contrasto e il contenimento del virus Covid19 – Corso Proteo Fare Sapere in modalità online, fruibile offline, tenuto da un medico competente in medicina del lavoro e un RSPP esperto di sicurezza nelle scuole aperto a tutto il personale della scuola, certificato, con test finale e con rilascio di attestato riconosciuto ai fini della formazione) (già in corso).

Per quanto riguarda l’informazione, sarà collocata la segnaletica e la cartellonistica in tutti i locali utilizzati e nei percorsi.

Quanto sopra riportato è stato oggetto di intesa a livello di istituto, approvata e firmata in data 03.06.2020, con le rappresentanze sindacali.

ALLEGATI

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Maria Grazia Lancellotti

(firma autografa sostituita a mezzo stampa art. 3, co. 2, DLvo 39/93)




Link vai su